Pubblicazione graduatoria ammessi anno formativo 2021/2022

Graduatoria ammessi al primo anno dei corsi di liuteria – sezione arco e sezione pizzico

Ad esito dell’espletamento della procedura di selezione effettuata con la valutazione del colloquio e del curriculum vitae nel giorno 20 settembre 2021, la Commissione esaminatrice ha redatto la presente graduatoria. La graduatoria comprende l’elenco degli ammessi al primo anno di corso di liuteria, sezioni arco e pizzico, seguito da una lista di riserva in ordine di merito, a cui attingere per l’assegnazione di posti che dovessero eventualmente rendersi liberi entro l’avvio dei corsi. L’iscrizione dovrà essere perfezionata inderogabilmente entro le ore 24.00 di domenica 3 ottobre 2021 con le seguenti modalità:

  • Versamento della quota annuale di iscrizione di € 597 mediante bollettino postale (con causale e coordinate dell’Ente riportate nel fac-simile allegato) o, in alternativa, mediante pagamento digitale POS direttamente presso la segreteria della Scuola;
  • In caso di versamento mediante bollettino postale, copia della ricevuta di versamento andrà inviata, entro la scadenza sopraindicata, all’indirizzo di posta plo.liutai@comune.milano.it  

NB.: Il mancato riscontro entro il termine prescritto del versamento della quota di iscrizione (con invio della ricevuta per pagamenti su c/c postale) darà luogo al decadimento del diritto sul posto acquisito, che verrà riassegnato scorrendo la lista di attesa.

http://civicascuoladiliuteria.comune.milano.it/wp-content/uploads/2021/09/ELENCO-AMMESSI-ED-IN-LISTA-DATTESA-1°-ANNO-2021.22-SEZ.-ARCO.pdf

http://civicascuoladiliuteria.comune.milano.it/wp-content/uploads/2021/09/ELENCO-AMMESSI-ED-IN-LISTA-DATTESA-1°-ANNO-2021.22-SEZ.-PIZZICO.pdf

http://civicascuoladiliuteria.comune.milano.it/wp-content/uploads/2021/09/fac-simile-bollettino-postale.pdf

Necessità di possesso del green pass per l’accesso ai centri di formazione professionale

A seguito dell’entrata in vigore il D.L. 10 settembre 2021, n. 122 “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza da COVID-19 in ambito scolastico, della formazione superiore e socio sanitario-assistenziale” e al fine di garantire la massima tutela della salute dei lavoratori e degli utenti che partecipano alle attività corsuali svolte in presenza, si comunica segue:

  1. in coerenza con le disposizioni normative è consentito l’accesso ai centri esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19, di cui all’articolo 9, comma 2 del medesimo DL. Pertanto il personale che accede ai centri di formazione professionale e gli studenti devono essere in possesso e sono tenuti ad esibire il green pass;
  2. il personale addetto al triage effettuerà i controlli del possesso e della validità della certificazione verde COVID-19 per l’accesso alle aule;
  3. restano salve le forme di esenzione dalla campagna vaccinale previste dalla normativa vigente.

Neodiplomati della Civica Scuola di Liuteria in tirocinio col progetto “Una Scuola, un Lavoro” di Fondazione Cologni

Promosso da Fondazione Cologni, da diversi anni il progetto “Una Scuola un lavoro” sostiene  con borse di studio la realizzazione di tirocini presso qualificate realtà aziendali dell’artigianato italiano. Il progetto si rivolge alle Scuole di formazione in ambito artigianale attraverso l’invito a candidare i propri neodiplomati ad un bando a cadenza annuale.

Come già in precedenti occasioni, anche per l’edizione 2021, la Civica Scuola di Liuteria ha visto il successo delle candidature di due ex allievi che, avviati ad un tirocinio retribuito della durata di 6 mesi, hanno concretizzato il progetto formativo condiviso con i rispettivi artigiani da loro stessi precedentemente individuati e coinvolti. Le assegnazioni ottenute,  uniche destinate alla liuteria nell’edizione 2021, hanno quindi permesso ai due giovani di intraprendere un’importante esperienza formativa presso due affermate botteghe di liuteria. Ecco in breve le loro storie:

                                                                               LUCAS BASILOTTA

Tirocinio presso: Carlo Chiesa – Milano

 Credit Immagine fotografica ©Peter Elovich, Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, unascuolaunlavoro.it

Lucas Basilotta nasce a Tucumán, Argentina, nel 1992. Ama fin da piccolo i lavori manuali, il suo primo approccio alla liuteria avviene nel 2013, quando si iscrive alla scuola di liuteria della sua città, dove studia costruzione della chitarra classica e del violino. Nel 2016, seguendo i consigli del suo maestro e la sua voglia di avere una esperienza formativa all’estero, decide di trasferirsi in Italia, a Milano, per continuare il suo percorso educativo presso la Civica Scuola di Liuteria, dove approfondisce le sue conoscenze nella costruzione, riparazione e set-up degli strumenti ad arco. Dopo il diploma, nel 2020, vince il bando “Una Scuola, un Lavoro. Percorsi d’Eccellenza”, promosso da Fondazione Cologni, con il quale accede al tirocinio di sei mesi presso la bottega di liuteria del maestro Carlo Chiesa, che lo seguirà da vicino fino a luglio 2021. Lucas è entusiasta di questa esperienza: “per qualsiasi giovane artigiano avere la possibilità di affiancarsi a una bottega di un grande professionista a inizio carriera è importantissimo per la sua formazione e opportunità di inserimento lavorativo. Questo tirocinio mi sta permettendo di migliorare le mie tecniche nella costruzione del quartetto classico e di avvicinarmi anche agli strumenti barocchi come la viola da gamba”.

MATTEO FONTANA

Tirocinio presso: Liuteria Cocopelli– Gavirate (VA)

 Credit Immagine fotografica ©Peter Elovich, Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, unascuolaunlavoro.it

Matteo Fontana, nato nel 1996, vive a Fagnano Olona. Si diploma in amministrazione, finanza e marketing, ma contemporaneamente coltiva la sua passione per la musica e giovanissimo decide di costruire una chitarra elettrica con le proprie mani, utilizzando scarti di legno trovati in una vecchia falegnameria vicino casa. Si iscrive quindi alla Civica Scuola di Liuteria del Comune di Milano e dopo quattro anni riceve il diploma di liutaio specializzato nella costruzione di strumenti a pizzico. Partecipa al progetto “Una Scuola, un Lavoro. Percorsi d’Eccellenza” della Fondazione Cologni e da gennaio 2021 inizia la sua esperienza lavorativa presso la Liuteria Cocopelli, di Gavirate, in provincia di Varese. Insieme al suo tutor, il maestro liutaio Simone Assunto, stimato professionista che si occupa di riparazioni e costruzione di strumenti sia antichi che moderni, svolge il suo tirocinio di sei mesi fino a luglio 2021. Matteo racconta: “questa esperienza mi sta dando l’opportunità di imparare a lavorare all’interno di una bottega, comprendendo i suoi ritmi lavorativi. Mi sta permettendo di migliorare le mie conoscenze tecniche e manuali, di lavorare su diversi strumenti e di specializzarmi nella costruzione di chitarre, ricercando un suono sempre migliore”.

Attività didattiche in presenza

Ai sensi dell’art. 3, secondo comma, del D.L. 22 aprile 2021, n. 52 ed alla conseguente possibilità di riattivare le lezioni in presenza al 100% prevista per le scuole secondarie di secondo grado, ordine di scuole che abbiamo sempre seguito per l’organizzazione di aperture/chiusure dei nostri corsi, con la presente vi comunico che, a partire dal giorno 26/04/2021, tutte le lezioni erogate dai nostri centri di formazione professionale riprenderanno con la modalità in presenza al 100%. 

Per i soli corsi di lingua, solo su esplicita richiesta dell’intero gruppo classe, il Responsabile del Centro potrà autorizzare la prosecuzione delle attività didattiche con la modalità a distanza fino alla conclusione dei corsi. 

Non è prevista una modalità “mista” con parte dell’utenza in sede e parte da remoto, mentre la prosecuzione di attività a distanza è vincolata ad eventuali necessità organizzative di orario; per le attività che rientrano in presenza è comunque garantito il rispetto delle norme contenute nel protocollo Covid di ciascuna sede formativa.

La presente disposizione ha validità sino ad eventuali ed ulteriori modifiche disposte in conseguenza di provvedimenti nazionali, regionali ovvero ordinanze comunali. 

La Direzione d’Area Lavoro e Formazione 

Si precisa che, alla luce della disposizione, presso la civica scuola di Liuteria, l’organizzazione didattica resterà invariata 

Protocollo misure sicurezza emergenza coronavirus

28/09/2020

LE DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE E L’AUTOCERTIFICAZIONE

Disposizione organizzativa – Misure sicurezza nella fase di emergenza Covid-19 per lo svolgimento delle attività formative presso la sede di via Noto, 4 di Milano

Accesso alla struttura

L’accesso dovrà essere necessariamente regolamentato, anche attraverso diversificazione degli orari di ingresso e di uscita, al fine di evitare assembramenti. 

APPOSITI CARTELLI DI INFORMAZIONE E DI DISPOSIZIONI COMPORTAMENTALI SONO AFFISSI IN MODO VISIBILE PRESSO GLI SPAZI DELLA SEDE

1. I discenti e i docenti dovranno presentarsi presso la sede con congruo anticipo rispetto all’orario di inizio delle attività e potranno uscire dall’edificio soltanto al termine dell’attività;

2. Tutti i soggetti che entreranno all’interno della struttura dovranno indossare la mascherina chirurgica. I docenti e i discenti, al momento dell’ingresso a scuola e prima dell’accesso ai laboratori, provvederanno al lavaggio delle mani (senza creare assembramenti) presso il servizio igienico situato al piano terra dotato di sapone liquido oppure attraverso gel igienizzante disponibile in loco.  Una fornitura di gel igienizzante sarà prevista anche in ogni aula/laboratorio.

3. Al momento dell’ingresso a scuola, personale incaricato all’accoglienza, provvederà alla rilevazione della temperatura del personale scolastico (docenti e non docenti) degli studenti e degli eventuali visitatori che accedono alla struttura. Il controllo sarà effettuato da personale dotato di mascherina chirurgica, in conformità a quanto previsto dalle procedure emanate dal Comune di Milano. La misurazione avverrà con termometro elettronico a distanza.

4. I soggetti in attesa di misurazione dovranno indossare la mascherina chirurgica senza eccezione alcuna e mantenere rigorosamente la distanza di sicurezza dalle altre persone di almeno un metro;

5. Se tale temperatura risulterà superiore ai 37,5°, non sarà consentito l’accesso alla struttura. Per i dipendenti del comune di Milano verranno adottate le procedure emanate dal Comune di Milano, gli studenti verranno invitati a tornare a casa e ad avvisare nel più breve tempo possibile il medico di base o le altre strutture sanitarie competenti;

6. Gli studenti dovranno dichiarare, producendo autocertificazione: (allegato1)

· l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di avvio delle attività di formazione e nei tre giorni precedenti;

· di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;

· di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni;

· l’impegno a non presentarsi a scuola qualora si manifestassero le sintomatologie di cui ai punti precedenti.

7. In conformità con le disposizioni nazionali ogni struttura si doterà di uno o più referenti Covid 19, i cui compiti sono dettagliati nel Rapporto Covid19 N° 58/2020 emesso dall’Istituto Superiore di Sanità in data 28 agosto 2020. Agli stessi sarà somministrato corso specifico.

8. Ogni struttura si doterà di un luogo o locale in cui poter far sostare l’eventuale caso sospetto Covid rilevato durante l’attività scolastica.

Utilizzo della struttura

a) Ogni studente, assolte tutte le incombenze di cui ai punti precedenti, si recherà direttamente nei locali destinati all’attività che verranno indicati dal personale di istituto con il divieto di circolare negli altri spazi della sede.

b) Tutti (discenti/docenti) dovranno indossare – nei periodi e nelle circostanze puntualmente indicati – una mascherina chirurgica, di propria dotazione per gli studenti, fornita dal Comune di Milano per i dipendenti;

c) All’interno delle aule/laboratori andranno garantite le distanze di sicurezza secondo le indicazioni volte a ridurre al massimo il rischio di prossimità e di aggregazione nonché tutte le misure organizzative di prevenzione e protezione previste dal “Documento tecnico

sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione” pubblicato dall’INAIL, in particolare:

– andranno garantite le distanze minime tra uno studente e l’altro di almeno un metro per ogni dimensione (orizzontale e verticale) ed indossare la mascherina.

– Dovrà essere garantito un ricambio d’aria regolare e sufficiente nei locali di espletamento delle attività aprendo le finestre per un tempo di almeno 15 minuti per volta;

– non sarà previsto intervallo “collettivo” durante l’attività ma sarà possibile effettuare delle pause a rotazione autorizzate dal docente;

– anche Il docente, per garantire i massimi livelli di sicurezza, dovrà indossare apposita mascherina; per le attività di laboratorio la mascherina dovrà essere integrata con visiera trasparente fornita dall’A.C.

Misure di pulizia e di igienizzazione

l’Amministrazione Comunale assicurerà:

1. In via preliminare una pulizia accurata (disinfezione) dei locali destinati all’effettuazione delle attività ivi compresi androne, corridoi, bagni, uffici di segreteria e ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare.

2. Operazioni quotidiane di pulizia secondo linee di indirizzo fornite dall’Amministrazione comunale;

3. Gli studenti provvederanno, con prodotti igienizzanti forniti dal Comune di Milano, a specifiche attività di pulizia delle superfici e degli arredi/materiali/attrezzature (di uso in comune) utilizzati durante lo svolgimento delle attività. Tali operazioni dovranno essere effettuate ad ogni cambio di utilizzatore delle macchine e delle seguenti strumentazioni di laboratorio: piegafasce, bindella, calibratrice, trapani, attrezzi manuali, ecc.

Altre Misure 

L’accesso e l’utilizzo bagni avverrà secondo le indicazioni fornite dall’Amministrazione Comunale come da appositi avvisi affissi all’ingresso dei WC.  L’accesso alle macchinette acqua e bevande è consentito a rotazione, previa autorizzazione del docente e secondo la procedura comunale in vigore e disponibile anche su apposita locandina.

Disposizioni puntuali sugli spazi laboratoriali e biblioteca

Ferme restanti tutte le misure di distanziamento e di utilizzo della struttura sopra rappresentate, di seguito vengono indicate norme di comportamento specifiche nell’utilizzo dei laboratori, biblioteche

Laboratori di liuteria e restauro strumenti

  • I laboratori di liuteria e restauro strumenti sono dotati di strumentazioni comuni, le quali devono essere pulite dall’utilizzatore ogni qualvolta ne ha terminato l’uso per mezzo del Kit di pulizia. Ogni studente deve comunque iniziare le attività formative con una dotazione personale minima di strumenti di uso personale, da acquisire a proprio carico: sgorbie, scalpelli, pialle e piallini, coltello, ecc. Non è possibile iniziare l’attività formativa senza la dotazione minima personale di strumentazione. L’insegnante presente in laboratorio è incaricato della sorveglianza dell’avvenuta pulizia.

Biblioteca

La biblioteca della scuola è dotata di pubblicazioni specializzate nell’ambito della liuteria, copie di rilievi di strumenti musicali, oltre alle tesi realizzate negli anni dagli studenti. Per i volumi e per le pubblicazioni sia in prestito sia in consultazione, alla riconsegna del materiale librario è prevista la quarantena di 3 giorni all’interno di un apposito contenitore.

http://civicascuoladiliuteria.comune.milano.it/wp-content/uploads/2020/09/AUTODICHIARAZIONE.pdf

AVVISO RISERVATO AGLI STUDENTI DEL CORSO DI LIUTERIA, III ANNO DELLA SEZ. ARCO, PER LA L’ASSEGNAZIONE DI N° 1 POSTO NEL PROGETTO DI MOBILITA’ “L’ARTIGIANO CREATIVO EUROPEO IN LIUTERIA”, NEL QUADRO DEL PROGRAMMA COMUNITARIO ERASMUS+, AZIONE KA 102 VET.

La Civica Scuola di Liuteria ha partecipato con il proprio progetto di mobilità studenti “L’artigiano creativo europeo in liuteria” al bando VET (Vocational Educational Training) promosso dall’Unione Europea per l’anno 2020, nel quadro del programma comunitario Erasmus +, azione KA 102 VET; l’azione è finalizzata al sostegno di esperienze presso strutture formative in ambito europeo con l’integrazione di momenti di formazione presso strutture artigianali.

In attesa di conoscere l’esito della valutazione del progetto, la Scuola procederà all’acquisizione delle candidature e alla valutazione delle stesse per assegnare la posizione ove il progetto venisse approvato e finanziato.

L’esperienza di formazione è programmata per svilupparsi nell’arco di 7 mesi a partire dal periodo settembre/ottobre 2020 presso la Scuola di Liuteria di Bilbao e prevede la copertura delle spese di soggiorno secondo i parametri economici previsti dal programma erasmus+ comprese le spese di viaggio A/R in aereo.

Sono ammessi gli studenti che risulteranno regolarmente iscritti al IV anno al momento dell’avvio dell’esperienza. Si precisa che la copertura delle spese è finanziata dal programma Erasmus+ a consuntivo delle spese sostenute ammissibili che andranno comunque anticipate dallo studente.

Gli elementi oggetto di valutazione da parte dell’apposita Commissione interna della Civica Scuola di Liuteria riguarderanno:

  • Il Curriculum Vitae
  • Una lettera di autocandidatura a carattere motivazionale
  • L’andamento del percorso formativo

Le candidature dovranno pervenire entro e non oltre il giorno 5 luglio p.v.

Si precisa che al momento della pubblicazione del presente avviso la Scuola è ancora in attesa dell’esito della valutazione del progetto presentato da parte dell’Agenzia Nazionale INAPP. L’esperienza di mobilità potrà quindi aver luogo solo in caso positivo della suddetta valutazione.

Cessione a titolo oneroso, agli studenti della Civica Scuola di Liuteria che ne fanno richiesta, dei manufatti didattici musicali prodotti nel corso dell’attività formativa

A seguito di quanto disposto con determinazione Dirigenziale – atto n° DD 841 del 11/06/19, “Criteri per la valorizzazione e promozione dei manufatti didattici musicali della Civica Scuola di liuteria di via Noto, 4 Milano – Cessione a titolo oneroso agli studenti della Scuola che ne fanno richiesta”, dall’anno formativo 2019-20, è data facoltà agli studenti della Civica Scuola di Liuteria di via Noto di presentare formale richiesta di riscatto di un manufatto didattico prodotto durante l’attività formativa presso la Civica Scuola di Liuteria.
Stima dei costi
Il riscatto consiste in una cessione a titolo oneroso attraverso il rimborso da parte dello studente dei costi del materiale utilizzato; l’importo del rimborso viene calcolato in base alla stima effettuata dal personale interno all’Amministrazione comunale riunitosi in apposita Commissione di valutazione.
La perizia di stima verrà rivalutata ogni due anni in base alle variazioni di costo dei materiali usati.
Ammissibilità della cessione E’ ammessa la cessione di un solo manufatto didattico a studente e possono essere ceduti agli studenti esclusivamente i manufatti del I e II anno di corso. La cessione è ammessa solo previo rilascio di parere favorevole (nulla osta) della Commissione di valutazione. Tempi e Modalità della cessione Lo studente interessato alla cessione del proprio manufatto didattico da parte della Scuola dovrà farne richiesta entro il termine del percorso di studio. La richiesta può essere formalizzata utilizzando esclusivamente il modello allegato.
Il pagamento dell’importo di rimborso stimato dalla Commissione di valutazione della Scuola deve avvenire nel rispetto dei termini e delle modalità di versamento comunicati al ricevimento del parere favorevole (nulla osta).
La consegna dei manufatti avviene successivamente alla data d’esame finale, nello stato di fatto e consistenza in cui questi si trovano ed è disposta solo ed esclusivamente dietro presentazione della ricevuta dell’avvenuto pagamento.

http://civicascuoladiliuteria.comune.milano.it/wp-content/uploads/2019/10/modello-richiesta-cessione-a-titolo-oneroso-strumenti.pdf